Genius Loci

Il progetto

Lo scopo del progetto è coinvolgere studenti, neolaureati e giovani professionisti, che operano nel settore dell’architettura e dell’edilizia, del restauro e del recupero, in un’operazione di visibilità e trasparenza che sensibilizzi la collettività verso la ri-acquisizione del patrimonio edilizio espropriato alla mafia.
Il bene confiscato che diviene “bene comune” è un concetto sempre più consolidato nella nostra società. Conoscere le origini di queste procedure, la normativa vigente, le sue applicazioni ed il processo sociale che ha portato alla sua approvazione è un diritto ed un dovere civico.
Il progetto propone una serie di incontri tematici con dei focus specifici, dalla nascita della legge 109/96, alla presentazione di casi studio,mappatura dei beni confiscati, strategie di riuso e recycling.

I giovani coinvolti nell’iniziativa (età compresa tra i 18 ed i 30 anni) potranno partecipare ad un workshop nella forma di contest, tutti gli elaborati dei partecipanti saranno inclusi in una pubblicazione finale. E’ previsto un piccolo premio per l’elaborato migliore.

Si ringraziano per il supporto:

Libera        Professionisti Liberi        AEIT Palermo        Vivere Ateneo
 
Per partecipare iscriviti al sito!